Reading Challenge 2017

English

Français

Italiano

Polski

Scusi, è libero?

Sì, prego. Si accomodi.

Per fortuna non hanno cominciato. Temevo di essere arrivato tardi.

E invece.

Meno male che ci sono sempre di questi piccoli ritardi. Anche se speriamo che non ci sia troppo da aspettare.

Speriamo.

È molto che aspetta? È arrivato per tempo…

Non molto.

Ma hanno fatto sapere qualcosa? Se ci sarà ancora molto da aspettare?

No, nulla.

Certo, avrebbero potuto dire qualcosa. Che so, anche solo avvertire che avrebbero cominciato a breve.

Veramente…

Forse ho ancora il tempo di fumare una sigaretta, che dice?

Non saprei.

Mi converrà andare in bagno, altrimenti poi dovrei far alzare tutta la fila.

Già.

Comunque, sentivo, che sarà una cosa multilingue. Italiano, ovviamente. Poi francese e inglese. E pare, dico pare, polacco.

Mh.

Che è una strana scelta diciamocelo. Che poi, l’anno scorso, pare che nessuno sia arrivato alla fine.

Però…

Quindi, dicono, quest’anno sarà una cosa più contenuta. Ridotta. Va’ a sapere, poi. Voci di corridoio, finirà che non è vero niente.

Ehm…

Ma lei lo scorso anno c’era? Mi dica, mi dica!

Ecco, io…

Sì. Ecco. Scusi, eh. Si abbassano le luci. Non vorrei essere sgarbato. Ma insomma, me lo dirà alla fine. Va bene?

(Buio in sala)

(Sipario)

.

.

.

.

.

.

.

.

Reading Challenge 2017

.

.

 

 

 

Leave a Reply